Siamo all’ultima giornata del girone di andata e i giovani della RROC affrontano in trasferta la LEGIO INVICTA XV, franchigia composta da Fiamme Oro e Nuova Rugby Roma, con molti ragazzi che fanno parte dell’ Accademia; prima in classifica e con una sola partita persa. L’impegno è senz’altro tra i più duri, ma l’attitudine dimostrata dai giovani bianconero verdi nelle ultime partite fa sperare in una gara giocata e testa alta e senza timori reverenziali.

Fortunatamente Giove pluvio sembra essersi sfogato abbastanza nei giorni passati, e la partita si gioca in una bella giornata invernale, unica pecca un fastidioso vento.

Fin dai primi minuti la LEGIO dimostra chiaramente di essere la prima in classifica, e nei primi 10’ va in meta tre volte, mettendo in mostra un forte pacchetto di mischia e una notevole velocità di gioco. Per contro i nostri ragazzi, almeno per i primi 5’ sembrano non essere ancora entrati in campo; poi entrano in partita anche loro e la salita difensiva e la pressione sugli avversari riprendono ad essere quelle delle ultime partite. Anche i placcaggi migliorano, e anche se il vento contrario non li aiuta cominciano ad affacciarsi nel campo avversario, e raggiungono la prima segnatura al 13’ con Colaianni che sfrutta benissimo uno schema in touche lasciando annichilita la difesa avversaria. La reazione della LEGIO è notevole, ma la nostra linea difensiva riesce spesso a rallentare e talvolta fermare le loro avanzate. Prima del riposo la LEGIO va a segno altre 3 volte, e anche la RROC va nuovamente in meta, giustamente annullata dall’arbitro per un “avanti” precedente, ripetendo il medesimo schema in touche e sorprendendo di nuovo lo schieramento avversario, dimostra di esserci con la testa e la volontà. Risultato del primo tempo 36 a 5.

Nel secondo tempo la RROC entra in campo più convinta, e riesce più volte a entrare nei 22 avversari ed arrivare vicinissima alla segnatura; purtroppo non tutte le ciambelle riescono col buco e da una possibile meta a favore siamo noi a dover subire all’11’ e al 21’ la meta avversaria.

Ma non c’è tempo per demoralizzarsi, anzi penso si possa dire che non è uno stato d’animo presente nel DNA di questi ragazzi; si reagisce e si va in meta al 25’ con Muciaccia, e dopo aver subito un'altra meta al 32’, il capitano di giornata Salvatori va in meta al 35’ con successiva trasformazione di Perugini.

La partita si chiude sul 57 a17, con qualche rammarico da parte dei nostri ragazzi per non essere riusciti a centrare la quarta meta e il punto di bonus, ma con la consapevolezza delle loro capacità; oggi hanno incontrato una vera corazzata, che si può permettere di schierare una squadra Under 18 in Elite ed un’altra in Interregionale, e, pur in formazione rimaneggiata per gli infortuni, con una notevole differenza di peso in mischia, e senza mediani di apertura di ruolo, hanno dimostrato di non darla vinta a nessuno, hanno messo in campo tutta la loro voglia e le loro capacità, e per una meta non hanno raggiunto il punto di bonus.

Nel complesso una bella partita corretta e ben giocata dalle due squadre.

Bravi ragazzi, avanti così! Vedrete che con questo atteggiamento nel girone di ritorno potrete prendervi altre belle soddisfazioni.

E. Iatta

Ultimi Articoli

Foto Storiche

Ultimi Articoli

Contatti

Indirizzo: Via Di Tor Pagnotta, 351
Roma, RM, Italia

Tel: +39 065923799
Cell: +39 3801822281

E-Mail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Orario: Lun.-Ven. 16:00-20:00