La Rugby Roma – in linea con quanto disposto dalla Federazione Italiana Rugby in tema di contenimento dell’emergenza riguardante il coronavirus – ha deciso di sospendere le attività per questa settimana in attesa di nuovi ed eventuali sviluppi.

Vediamo più approfonditamente ora quali sono le decisioni intraprese a livello nazionale. Per il fine settimana del 28 febbraio-1 marzo si avrà “la sospensione dell’attività dei campionati nazionali e, per allineamento, di tutti i comitati regionali inclusa tutta l’attività e i concentramenti giovanili; sospensione dell’attività di raduno delle squadre nazionali nelle Regioni raggiunte dai dispositivi e loro riprogrammazione in altre sedi; posticipo al 9 maggio della tredicesima giornata del campionato italiano Peroni TOP12 originariamente in programma nel fine settimana corrente, con slittamento temporale di una della programmazione complessiva: le semifinali sono riprogrammate nei week-end del 23-24 maggio e del 30-31 maggio. La finale del massimo campionato nazionale è riprogrammata il 6 giugno; slittamento temporale degli incontri dei campionati italiani di Serie A, Serie B e Serie C in programma nel fine settimana del 28 febbraio-1 marzo e loro riprogrammazione nella giornata di domenica 22 marzo, con la conclusione dei rispettivi campionati che verrà posticipata di una settimana rispetto ai calendari precedentemente annunciati".

"La Federazione - prosegue la nota - continuerà a lavorare al fianco delle autorità nazionali e locali e coopererà per garantire l'applicazione delle corrette misure al fine di garantire il contenimento dell'emergenza epidemiologica a tutela della salute pubblica, dei tesserati e delle loro famiglie. Fir invita tutte le Società affiliate e i tesserati raggiunti dalle disposizioni delle autorità locali al rispetto delle indicazioni in tema di contenimento dell'emergenza".

Ma l’emergenza di questi giorni potrebbe coinvolgere anche il prossimo turno del Sei Nazioni che riguarda la nazionale italiana impegnata contro l’Irlanda. Il governo di Dublino, infatti, da ieri sconsiglia i viaggi "nelle aree interessate" dalla diffusione del coronavirus in Italia. Lo si legge sul sito del ministero degli Esteri, che in una mappa indica come zone a rischio, 5 regioni italiane: Lombardia, Veneto, Piemonte, Emilia-Romagna e Lazio. Quanto alle misure precauzionali interne, il governo sta ancora "valutando" eventuali provvedimenti per la partita del Sei Nazioni di rugby Irlanda-Italia (Dublino, 7 marzo). Mentre non ha per ora cancellato gli eventi pubblici per San Patrizio. 

Foto Storiche

Ultimi Articoli

Contatti

Indirizzo: Via Di Tor Pagnotta, 351
Roma, RM, Italia

Tel: +39 065923799
Cell: +39 3801822281

E-Mail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Orario: Lun.-Ven. 16:00-20:00