Under 14 - Fiamme Oro Rugby vs Rugby Roma Olimpic Club
under 14

Riscatta subito la sconfitta con il Nea Ostia la nostra u14 battendo 46 a 17 le Fiamme Oro sul loro terreno di gioco.Una partita a due volti. Un primo tempo esemplare dove la tecnica degli atleti   della Rugby Roma Olimpic l’ha fatta da padrona. I ragazzi di Walter Colaiacomo ed Eva Belisario, hanno imposto immediatamente il loro gioco dimostrando che quella di Ostia era stata una brutta parentesi immediatamente archiviata. Un primo tempo dove non c’è stata storia nonostante le Fiamme Oro si siano rafforzate durante l’anno con l’innesto di nuovi giocatori. Superiorità tecnica, gran lavoro sui punti d’incontro, fluidità dei tre quarti hanno portato, oltre a un paio di mete “spettacolari”, al finale del primo tempo con un parziale di 34 a 7 per la Rugby Roma.
Diverso, invece, il secondo tempo. Calata l’attenzione le Fiamme Oro hanno portato la partita sul gioco fisico accettato dai nostri atleti. La partita perdeva di lucidità e l’agonismo montava portando a qualche sbavatura di troppo in fase difensiva che permetteva alle Fiamme Oro di mettere a segno altre due mete. Terminata la fase di disattenzione e ripreso il controllo del gioco la Rugby Roma realizzava una bella meta di forza, la prima per il pilone Lorenzo Bonfanti, ed una bella azione partita direttamente da uno schema della Touche a metà campo. Poteva finire con un risultato più rotondo nonostante l’ottima partita dei ragazzi delle Fiamme che non hanno mollato un solo minuto, ma questa è la dimostrazione che basta calare l’attenzione per far saltare quanto di buono viene prodotto in precedenza.

Tabellino
Tanilli Federico, Terribile Andrea, Schiavi Flavio, Schiavi Gabriele, Sicurezza Alexandro, Spalluto Francesco, Gobetti Francesco, Petti Edoardo, Bernardini Riccardo, Locci Dominick, Aveni Jacopo, Bonfanti Lorenzo, Benini Filippo, Giannini Michelangelo
Mete
Schiavi Gabriele (2), Terribile (2), Spalluto (2), Bernardini (1), Bonfanti (1)
Trasformazioni
Schiavi Gabriele (3)

 

Under 16 - Rugby Roma Olimpic Club 1930 vs Fabraternum Rugby Club

La partita di andata della seconda fase del settimo girone è stata vinta dai nostri ragazzi con un ampio margine. Sulla carta non era facile, dato che la RROC ha chiuso il campionato al sesto posto con solo tre vittorie nel carniere contro le cinque della squadra di Ceccano, ma sul campo non c’è stata storia, a dispetto del risultato che può far pensare ad una partita più combattuta.
Il primo tempo è stato appannaggio della RROC con circa l’80% del possesso palla (Il FABRATERNUM ha raggiunto una sola volta la linea dei nostri 22 metri), ma con scarsi risultati, una sola meta messa a segno da Monti su passaggio di Tarroni a pochi minuti dal termine del secondo quarto, quando eravamo in 14 per la momentanea espulsione di Fattori per placcaggio alto. Segue la bella trasformazione di Saponaro che permette di arrotondare il punteggio a 7 a 0.
Pochi minuti dopo la ripresa del gioco, sugli sviluppi di una touche c’è stata un’incursione di Monti che passa la palla a Pilò, il quale, sostenuto dai compagni, riesce a piazzare la palla in meta.
Il FABRATERNUM realizza meta e trasformazione dopo una decina di minuti grazie ad una mischia vinta a pochi metri dalla linea di meta: 12 a 7. I nostri ragazzi però continuano ad attaccare e dopo aver perso palla su una touche, la riconquistano grazie all’intervento di Mancini che ripulisce il pallone e permette ad Andrea Moretti di lanciarlo a Valerio Cruciani che avanza e tiene a bada due avversari, mettendo il pallone dietro la schiena, preso da Monti, che scatta, buca la difesa avversaria resistendo al tentativo di placcaggio della terza linea della squadra di Ceccano e mette a segno la terza meta che pone al sicuro il risultato, 17 a 7.
Il punto di bonus è a portata di mano, basta solo crederci ed insistere e il risultato viene raggiunto poco dopo a seguito di una palla calciata dalla squadra di Ceccano e recuperata da Matteo Moretti, che semina tre avversari e viene fermato a cinque metri dalla meta, ma consegna la palla a Cesare Cruciani che riesce a guadagnare qualche metro, Andrea Moretti e Monti proteggono il pallone e Tarroni finisce il lavoro, mettendo a segno l’ultima meta: 22 a 7.
Nel finale, un “fatale” rilassamento, sull’ultima azione c’è la meta degli avversari grazie ad una punizione a pochi metri dalla nostra linea di meta, l’incontro si chiude con il punteggio di 22 a 12.
Una bella prestazione dei nostri ragazzi, che pur raccogliendo poco rispetto al volume di gioco espresso, hanno saputo vincere caparbiamente la partita e portare a casa cinque preziosi punti grazie alle quattro mete realizzate.

Arbitro: Miano

Il cartellino:
RROC - 4 mete (1° Tempo: Monti - 2° Tempo: Pilò, Monti e Tarroni) e 1 trasformazione (1° Tempo Saponaro)
FABRATERNUM R.C. – 2 mete e 1 trasformazione nel 2° Tempo.
Fattori (RROC) ammonito nel 1° Tempo.

Formazione:
15) Pagliarulo L., 14) Moretti M., 13) Pilò R., 12) Monti A., 11) Fradiani A., 10) Saponaro A., 9) Fedeli G., 8) Cruciani V. M., 7) Martoglio C., 6) Pagliarulo A., 5) Marino N., 4) Cruciani C. A., 3) Fattori S., 2) Tarroni R. (Capitano), 1) Marzi Marchesi M.
16) Cecconi D., 17) Mancini F., 18) Sferragatta C., 19) Gozzi L., 20) Moretti A., 21) Tabacchiera M.

Under 18 - S.S. Lazio Rugby vs Rugby Roma Olimpic Club

Partita interrotta dall'arbitro sul risultato di 0-23, per mancanza di cambi da parte della Lazio Rugby che si presenta all'incontro cn soli 15 giocatori a referto.

Serie B - Rugby Roma Olimpic Club vs Villa Pamphili Rugby

Una partita che lascia molto amaro in bocca (difficile vedere sui campi da rugby un extra time di 6 minuti in cui la squadra avversaria, perdente per 11 a 17, alla fine segna una meta e una trasformazione. Vince così il Villa Pamphili 18 a 17) agli uomini di Stefano Fortunato, alla Società e ai tifosi.
Una sconfitta maturata per la mancata concretizzazione della superiorità tecnica dimostrata in campo e per la mancanza di quell’impatto decisivo sul finale di partita
La mancanza di gestione delle ultime fasi dell’incontro e dei momenti cruciali unitamente ai molti errori commessi da un guardialinee che hanno, inevitabilmente, condizionato le scelte arbitrali.
 Nonostante la sconfitta di misura la Rugby Roma Olimpic guadagna un punto che gli permette di avvicinarsi a quella matematica certezza di rimanere in Serie B con 4 giornate di anticipo.

 

Ultimi Articoli

Contatti

Indirizzo: Via Di Tor Pagnotta, 351
Roma, RM, Italia

Tel: +39 065923799
Cell: +39 3801822281

E-Mail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Orario: Lun.-Ven. 16:00-20:00