14 Maggio 2017 - Campo “Moretti della Marta” – Civitavecchia


Arbitri: Sig.ri Ciocci, Miano, Masini, Caccia
Il Torneo a 12 squadre (11, perché Il Rugby Rieti ha rinunciato a partecipare) è stata una bella novità per i ragazzi della Under 16 della RROC. Due raggruppamenti, da 6 e 5 squadre con partite da 12 minuti complessivi e una finale da 7 minuti per la classifica finale.
La RROC ha sfidato nell’ordine la Lazio, il Frascati (che giocano entrambe in Elite), l’Arnold, il Nea Ostia e nella finale per il 5° posto i padroni di casa del Civitavecchia.
La giornata era calda, ma ventilata, il campo B (dove i ragazzi hanno disputato 4 delle 5 partite) era invece secco e polveroso, responsabile di molte “abrasioni” cutanee.

1)    La prima partita con la Lazio era difficile sulla carta, ma alla fine rimane il rammarico di averla persa di poco.
La prima meta la segna Tarroni, sfruttando un calcio di punizione sui cinque metri che coglie impreparati gli avversari,  a cui avevano appena ammonito un giocatore per comportamento scorretto a gioco fermo. La trasformazione ci porta ad un vantaggio di 7 punti. Sul calcio di rimessa in gioco, la Lazio va in meta con un’azione efficace. La RROC va però di nuovo a segno grazie ad una palla rubata in una mischia, presa da Andrea Moretti, che la passa a Monti, che la passa a Matteo Moretti, che la piazza in meta, trasforma Tarroni. Il primo tempo si chiude 14 a 5 per noi. Nel secondo tempo subiamo due mete, trasformate e il risultato finale è di 14 a 19. Qualche errore banale e inesperienza hanno determinato questa sconfitta di misura.

2)    La seconda partita è stata disputata contro il Frascati.
Il primo tempo è stato appannaggio degli avversari che segnano quattro mete e chiudono la partita. La prima presa a freddo sul calcio d’inizio, difesa ferma. Tuttavia i ragazzi hanno macinato gioco, c’è da segnalare una meta negata a Marzi per passaggio in avanti dubbio, così come la seconda meta subita. Tuttavia i ragazzi hanno commesso diversi errori difensivi che hanno spianato la strada agli avversari. Il secondo tempo vede ancora a segno il ragazzi del Frascati, ma in attacco non siamo così male e Fradiani raccoglie il pallone del calcio di riavvio del gioco e corre veloce in meta rompendo un placcaggio e sfuggendo ad altri due tentativi. I nostri ragazzi vanno di nuovo a segno con Tarroni che sfrutta una punizione e calcia in avanti, recupera il pallone e mette l’ovale tra i pali, segue la trasformazione. La RROC si è svegliata e ha capito i meccanismi del Rugby a 7, anche se troppo tardi per recuperare questa partita, Punteggio finale, 12 a 31.

3)    La terza partita ci mette di fronte all’Arnold Rugby, squadra che abbiamo incontrato quest’anno solo in amichevole e con cui abbiamo perso.
I ragazzi vanno subito in meta grazie ad una volata di Marzi, che riceve palla da Valerio Cruciani dopo aver vinto un contrasto. Segue un’altra volata di Matteo Moretti, servito da Vitale. Non passa molto che Tarroni recupera un pallone a centro campo, rompe un placcaggio,  la piazza tra i pali e poi trasforma. Il minuto successivo vede i tre della mischia (Tarroni V. Cruciani e Marzi) rubare di nuovo palla, Matteo Moretti raccoglie, la passa a Vitale, che la passa a Monti, meta. Il calcio di riavvio del gioco Vitale sfrutta un’indecisione della difesa avversaria, pallone a Marzi che lo mette a terra e lo pulisce, Valerio Cruciani lo prende e lo piazza in meta. Il primo tempo si chiude 27 a 0 per noi. Nel secondo tempo una meta per gli avversari, 27 a 5.

4)    La quarta partita ci mette di fronte il Nea Ostia, una squadra del nostro Girone con cui abbiamo perso sonoramente entrambe le partite in Campionato, avversario ostico quindi.
Calcio di inizio da parte dell’Ostia, palla raccolta da Fradiani e messa a terra, Tarroni, Marzi, Vitale, che si fa molti metri, seguito da Monti, che raccoglie il pallone quando Vitale viene placcato da un paio di avversari e lo piazza tra i pali. Poco dopo, mischia a nostro favore, palla raccolta da Matteo Moretti e servita a Vitale, che si libera di due avversari con una veronica e la mette facilmente in meta, trasforma Tarroni. Sul calcio di rinvio del gioco da parte di Tarroni, Marzi sfrutta agilmente la palla persa dagli avversari e la passa rapidamente a Valerio Cruciani che la deposita in meta. Un offload mal riuscito dell’Ostia mette in mano la palla a Vitale che la consegna in qualche modo a Matteo Moretti che corre in meta, trasforma di nuovo Tarroni. Il primo tempo si chiude con un vantaggio di quattro mete per la RROC. Nel secondo tempo gli avversari cedono al nervosismo e il n. 13 viene ammonito. La palla viene rimessa in gioco con una touche e un’azione corale, coordinata e rapida permette a Fradiani di piazzarla tra i pali. Poco dopo, Andrea Moretti raccoglie un pallone, percorre qualche metro, lo mette a terra, Valerio Cruciani raccoglie, lo passa a Tarroni, che elude un tentativo di placcaggio e corre tra i pali, poi trasforma. 40 a 0, un risultato netto, che videnzia che l’attacco della RROC è efficace, sicuro di se.

5)    La quinta partita è la finale per il 5° posto contro i padroni di casa del Civitavecchia, altra squadra del nostro girone, con cui abbiamo vinto all’andata e perso al ritorno.
La partita è di un solo tempo da 7 minuti, per raggiungere in totale l’ora di gioco. Stavolta il campo è quello buono, d’erba. I ragazzi hanno pochi minuti per recuperare le forze, giusto il tempo del cambio di campo (abbiamo giocato per due volte due partite di seguito), il sole è alto e fa caldo, una prova dura per il fisico.
Il tempo di prendere le misure agli avversari (che comunque spingevano), una difesa che ha funzionato e si passa all’attacco. Punizione battuta da Tarroni che attende il momento giusto per passare a Monti che corre dritto resistendo a due placcaggi e passandola al volo mentre cade a Tarroni che resiste anche lui a un doppio placcaggio e la piazza in meta,  poi trasforma. Gli avversari continuano a spingere, ma i nostri non mollano, lottano su ogni pallone, ci credono. La seconda meta viene dallo sviluppo di una touche, palla raccolta a terra da Valerio Cruciani e passata a Vitale, che elude un tentativo di placcaggio ed ha la strada spianata per la meta, trasformata da Tarroni. Sul riavvio di gioco Vitale raccoglie la palla parsa dall’avversario e resistendo ad un doppio placcaggio fa un offload a Marzi che la passa a Monti sulla fascia e la mette giù. L’ultima meta e relativa trasformazione è opera di Tarroni che calcia una punizione e sfrutta il buco che ha davanti a se. 24 a 0.

Conclusioni: nella prima fase del Torneo Seven la RROC ha vinto 3 partite su 5, segnando 19 mete (di cui 11 trasformate) e subendone 8 (7 nelle prime due partite). Soprattutto, ha perso due partite (rischiando di vincerne una) con due squadre dell’elite incontrate all’inizio, quando ancora non aveva ben oliato tutti i meccanismi. Dalla terza partita ha macinato gioco, dimostrando di avere un attacco forte, veloce, coordinato, in cui nessun atleta ha mai peccato di egoismo. Anche la difesa alla fine si è dimostrata efficace, un muro (una meta subita nelle ultime tre partite). Insomma una Rugby Roma U16 che ha scoperto il Seven e che sembra essere riuscita ad interpretarlo bene anche con avversari superiori, o con cui aveva perso nel rugby a 15. Ma i risultati non sono venuti solo per l’ottimo allenamento dell’allenatore Gino Rossetti e dal suo assistente Gianluca Vella, che in questo primo turno lo ha sostituito, sono venuti anche per l’ottima preparazione atletica di Ilda Paiella, che ha permesso ai nostri ragazzi di spingere sempre fino all’ultimo minuto sotto un sole cocente e correndo alla fine per un’ora intera, per nel Rugby Seven si corre sempre, senza sosta.

Formazione: Andrea e Luca Pagliarulo, Cesare e Valerio Cruciani, Andrea e Matteo Moretti, Nicolò Vitale, Alessandro Monti, Riccardo Tarroni (cap.), Matteo Marzi Marchesi, Alessandro Fradiani e Lorenzo Gozzi.

Staff: Allenatore Gianluca Vella, Preparatore Atletico Ilda Paiella, Dirigente accompagnatore Carlo Alberto Monti e Stefano Schiavi.

Cartellino:
RROC 14 – 19 Lazio Rugby – (2 METE - 1° Tempo, R. Tarroni e M. Moretti – 2 TRASFORMAZIONI, R. Tarroni)
RROC 12 – 31 Frascati Rugby -  (2 METE – 2° Tempo, A. Fradiani e R. Tarroni – 1 TRASFORMAZIONE, R. Tarroni)
RROC 27 – 5 Arnold Rugby – (5 METE – 1° Tempo, Marzi, Moretti, Tarroni, Monti, Cruciani – 1 TRASFORMAZIONE Tarroni)
RROC 40 – 0 Nea Ostia – (6 METE – 1° Tempo, Monti, Vitale, V. Cruciani, M. Moretti – 2° Tempo, Fradiani, Tarroni – 5 TRASFORMAZIONI, Tarroni)
RROC 24 – 0 Civitavecchia – (4 METE – Tarroni, Vitale, Monti, Tarroni – 2 TRASFORMAZIONI, Tarroni)

Carlo Alberto Monti

Per gli associati

Ultimi Articoli

Contatti

Indirizzo: Via Di Tor Pagnotta, 351
Roma, RM, Italia

Tel: +39 065923799
Cell: +39 3801822281

E-Mail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Orario: Lun.-Ven. 16:00-20:00